RUSCELLI G., ESPOSITIONI UNIVERSALI

SOPRA TUTTA LA GEOGRAFIA DI TOLEMEO,

VENEZIA 1573

 

 


 

L'interesse per l'unica opera geografica del grande astronomo e matematico, oltre che geografo alessandrino TOLEMEO (I-II sec. d.C.) è una costante del Cinquecento, dopo che Emanuele Crisalora (1350-1415) portò in Italia il testo greco della "Introduzione alla geografia". Alla prima edizione a stampa (Vicenza 1475) senza tavole, ne seguiranno innumerevoli per tutto il secolo successivo con allegate tavole incise in rame. Il centro di maggior diffusione dell'opera è Venezia (con ben 9 edizioni delle 12 stampate in Italia nella seconda metà del Cinquecento). L'edizione in possesso del fondo Valentini è quella in volgare curata dallo Ziletti. Come l'esemplare del 1561 del Valgrisi porta la traduzione di Gerolamo Ruscelli, mentre le tavole sono derivate dal Gastaldi con l'aggiunta però del Territorio di Roma.

 

logo_pdf.gif
Demo (304k)

 

Torna al catalogo

Pagina a cura di Paolo Tentori
 NOVANTIQUA MULTIMEDIA