ESOPO NEL XVI SEC. - MISCELLANEA

 

 


 

L'iconografia esopica in occidente vede la sua più antica testimonianza nel cod. B.N. lat. Nouv. ac. 1132, un manoscritto carolingio del IX secolo. Nel Cinquecento le favole di Esopo, riccamente illustrate saranno rivolte ad un pubblico adulto, per il loro ammaestramento morale. Alla base di questo CD stanno un testo greco con traduzione latina ed un testo latino curato dal grande umanista Lorenzo Valla, che da buon filologo qual era, nella sua introduzione fa un distinguo sull'attribuzione di alcune favole ad autori diversi da Esopo. I libri in miniatura da cui sono tratte le illustrazioni farebbero la gioia di ogni microbibliofilo. Per completezza vengono riportate anche la traduzione italiana ed uno studio sull'iconografia esopica del Cinquecento

 

logo_pdf.gif
Demo (144k)

 

Torna al catalogo

Pagina a cura di Paolo Tentori
 NOVANTIQUA MULTIMEDIA